Questo sito utilizza solo cookie tecnici e analytics di terze parti che rispettano i requisiti per essere equiparabili ai cookie e agli altri identificatori tecnici.
Pertanto non è richesta l’acquisizione del consenso.

Informativa Chiudi

Segnalazione manufatti contenenti amianto

COME SI SEGNALA L’EVENTUALE PRESENZA DI AMIANTO?
Premessa:
I manufatti contenenti amianto (MCA) se sono in buone condizioni non sono pericolosi. Lo diventano quando sono deteriorati e si prevede la dispersione di fibre.
La valutazione dello stato di conservazione dei manufatti contenenti amianto e del relativo indice di degrado è a carico dei proprietari degli immobili (o dei legali rappresentanti) secondo le indicazioni fornite da ATS (prima ASL)
Se, a seguito della valutazione dello stato di conservazione dei MCA, risulta necessario un intervento di bonifica (rimozione, sovracopertura, incapsulamento) dovranno essere messi in atto gli adempimento previsti da ATS e l’intervento sarà eseguito da ditte specializzate.
La richiesta di valutazione e l’eventuale richiesta di bonifica vanno trasmesse ad ATS e, solo per conoscenza, al Comune di residenza da parte del proprietario (o del legale rappresentante).
Se una persona ritiene di dover segnalare un’eventuale situazione di criticità su immobili non di proprietà (es. sull’ambiente di lavoro, nel proprio condominio, ecc.) è necessario presentare il modulo allegato al Comune, fornendo in modo preciso a quale fabbricato si fa riferimento (via e numero civico, eventuale interno, ecc.), così da consentire l’attuazione dei necessari procedimenti amministrativi per verificare il rispetto della normativa.

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

19/01/2022