Questo sito utilizza solo cookie tecnici e analytics di terze parti che rispettano i requisiti per essere equiparabili ai cookie e agli altri identificatori tecnici.
Pertanto non è richesta l’acquisizione del consenso.

Informativa Chiudi

VERSO LA SMART CITY

Quattro Comuni dell’area Metropolitana di Milano firmano il protocollo d’intesa per la transizione digitale.

Data di pubblicazione:

mercoledì 5 aprile, 2023

Tempo di lettura:

2 min

Visualizzazioni

98 -

Ultimo aggiornamento:

mercoledì 5 aprile, 2023

Windtre e i comuni di Arese, Baranzate, Bollate e Rho hanno sottoscritto il 3 aprile scorso il protocollo d’intesa per supportare la transizione delle quattro città verso il modello di smart city.

L’obiettivo della collaborazione è quello di sviluppare le competenze tecnologiche e di progettare soluzioni innovative dedicate a cittadini e imprese del territorio. Si tratta di un’area complessiva di circa 47 km quadrati con oltre 110 mila abitanti, al centro di grandi progetti di riqualificazione, dal Mind all’area ex-Alfa Romeo. Windtre vuole dare il proprio contributo nel trasformare in smart city le realtà del nostro Paese facendole diventare città intelligenti, ma soprattutto sostenibili, efficienti e innovative. Realtà in grado di garantire un’elevata qualità di vita ai cittadini attraverso progetti per l’efficienza energetica, l’automazione dei servizi legati alla sicurezza e la digitalizzazione dei processi decisionali per la mobilità, grazie al supporto offerto dai Big Data Analytics.

“Siamo felici di inaugurare insieme ai comuni di Arese, Baranzate, Bollate e Rho questo percorso di evoluzione tecnologica”, afferma Stefania Matrone, Direttrice Transformation & Development Office di Windtre. “La nostra azienda si propone infatti come un advisor al fianco delle amministrazioni locali, un abilitatore in grado di disegnare insieme la transizione digitale e “green” delle città italiane ed estendere, rafforzare e modernizzare le infrastrutture in un’ottica sostenibile e inclusiva. Grazie a una rete di ultima generazione e a competenze specifiche maturate dall’esperienza sul campo, potranno essere valutate una serie di implementazioni smart personalizzate in base alle esigenze del territorio”.

Uno dei dieci obiettivi concreti, misurabili e integrati nel business del piano di sostenibilità è quello di mettere il digitale al servizio delle smart city e disegnare insieme alle amministrazioni locali la transizione green delle città italiane. L’azienda promuove da anni soluzioni e progetti mirati ad accompagnare il Paese verso un futuro più sostenibile e inclusivo e si propone di raggiungere, entro il 2030, ambiziosi risultati nell’ambito di tutte e tre le dimensioni ESG (Environmental, Social and Governance), in linea con l’Agenda ONU 2030. Per maggiori informazioni, è possibile visitare la sezione Sostenibilità del sito dell’azienda.

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

05/04/2023