Questo sito utilizza solo cookie tecnici e analytics di terze parti che rispettano i requisiti per essere equiparabili ai cookie e agli altri identificatori tecnici.
Pertanto non è richesta l’acquisizione del consenso.

Informativa Chiudi

Controllo raccolte indifferenziate: imballaggi in plastica

I sacchi non conformi saranno etichettati e non ritirati.

Data di pubblicazione:

giovedì 20 ottobre, 2022

Tempo di lettura:

1 min

Visualizzazioni

41 -

Ultimo aggiornamento:

giovedì 20 ottobre, 2022

Si avvisano i cittadini che sono in corso i controlli sui rifiuti esposti per le raccolte differenziate a domicilio.

Per la frazione imballaggi in plastica/alluminio e banda stagnata i controlli si rendono necessari a fronte delle analisi svolte su questa tipologia di rifiuto conferito: le ultime verifiche effettuate hanno evidenziato la presenza di rifiuti non conformi ed estranei (umido, vetro, indifferenziato, tetrapak) con questa frazione.

Le conseguenze di queste analisi di campionamento oltre ad avere negativi effetti ambientali si ripercuotono sul contributo che tutti i Comuni (e quindi i cittadini) percepiscono: una cattiva differenziazione si traduce in minori contributi ricevuti.

Per tale ragione si procederà progressivamente ad etichettare e non raccogliere “in maniera puntuale” i sacchi non conformi. Qualora venisse segnalato il non ritiro, il cittadino/azienda sarà tenuto a differenziare correttamente il contenuto, per riesporlo in occasione del prossimo passaggio utile.

Ricordiamo che il conferimento degli imballaggi in plastica/alluminio e banda stagnata deve avvenire esclusivamente mediante sacco giallo trasparente e non è assolutamente consentito l’utilizzo di sacchetti/shopper chiusi.

 

Per maggiori informazioni consultare la pagina di GESEM qui.

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

20/10/2022