Questo sito utilizza solo cookie tecnici e analytics di terze parti che rispettano i requisiti per essere equiparabili ai cookie e agli altri identificatori tecnici.
Pertanto non è richesta l’acquisizione del consenso.

Informativa Chiudi

Bilancio di previsione

Approvato in Consiglio comunale il bilancio del triennio 2024 – 2026.

Data di pubblicazione:

mercoledì 10 gennaio, 2024

Tempo di lettura:

3 min

Visualizzazioni

101 -

Ultimo aggiornamento:

mercoledì 10 gennaio, 2024

Nonostante la possibilità concessa dal decreto del Ministero dell’Interno del 22 dicembre scorso, che ha differito al 15 marzo 2024 il termine per la deliberazione del bilancio di previsione 2024 – 2026 degli enti locali, l’Amministrazione aresina non ha perso tempo: nella seduta consiliare del 9 gennaio, sono stati approvati due documenti fondamentali per la vita dell’ente: il DUP – Documento unico di programmazione – e il Bilancio di previsione. L’ approvazione del bilancio è un importante risultato, perché garantisce piena e immediata operatività agli uffici fin da subito.

Il DUP è il principale strumento di guida strategica e operativa degli enti locali, è la traduzione istituzionale del programma elettorale scelto dai cittadini declinato in programmi di spesa e dei finanziamenti a sostegno.
Il bilancio di previsione indica quali entrate e quali spese si prevedono di effettuare nel periodo di riferimento, è qui che si possono vedere le somme destinate alle attività e ai servizi di interesse pubblico.

Il bilancio 2024 – 2026 punta alla sostenibilità delle spese, mantenendo la centralità che abbiamo sempre riservato alla spesa sociale e all’istruzione, fondamentale soprattutto alla luce dei tagli che vengono operati a livello regionale e statale (con il DEF – Documento di Economia e Finanza).
Inoltre, è obiettivo di questo bilancio migliorare i livelli di manutenzione del verde pubblico.

È stato mantenuto lo stesso livello di tassazione per IMU e addizionale IRPEF comunale, per la quale è stata confermata l’esenzione totale per coloro che hanno redditi fino a 17.000 euro.
Le tariffe TARI saranno calcolate entro il 30 aprile, come da normativa vigente.

A fine 2023 è stata aggiudicata la concessione del servizio di refezione scolastica e sono state adeguate le tariffe di compartecipazione per la spesa del servizio mensa al nuovo costo pasto, tenendo conto delle fasce ISEE, per tutelare le fasce di reddito più basse dai rincari resi inevitabili dall’aumento dei prezzi dei generi alimentari nell’ultimo biennio.
Ove previsto, le tariffe per beni e servizi sono state adeguate sulla base dell’andamento Istat.
L’Amministrazione si è già attivata con il vincitore della gara, affinché vengano recepiti alcuni punti di miglioramento emersi dal confronto con le famiglie e le strutture scolastiche. Per l’anno 2024 il costo sostenuto dal Comune, al netto di quanto pagato dalle famiglie, è previsto in 178.000 euro.

Le spese per il personale, incomprimibili, sono state incrementate prevedendo l’assunzione di n. 5 istruttori tecnici al fine di potenziare i due settori di riferimento e sono stati accantonate le somme necessarie a far fronte all’eventuale sottoscrizione del CCNL di riferimento ormai scaduto nel 2021.

Per quanto riguarda le opere pubbliche, particolare importanza verrà data alla gara per i lavori di rinnovamento del centro sportivo comunale e della piscina, già finanziati negli esercizi precedenti. Sono stati previsti fondi per i lavori relativi al centro storico, la manutenzione straordinaria dei cimiteri, la ristrutturazione degli alloggi comunali di via Repubblica 29 e la riqualificazione ambientale delle aree di connessione del parco delle Groane con il parco del Lura. Con l’approvazione del rendiconto 2023 e la possibilità di utilizzare l’avanzo, si procederà con la definizione di ulteriori investimenti per gli anni 2024-2025-2026.

“Continueremo a lavorare per avere un bilancio autosostenibile senza perdere di vista equità, ambiente, attenzione alle fasce sociali più deboli, implementando i servizi per gli anziani e nel contempo con un occhio di riguardo ai giovani per rendere Arese più attrattiva e inclusiva” – hanno dichiarato il Sindaco Luca Nuvoli e l’Assessora al bilancio Paola Pandolfi.

Brevemente il bilancio 2024 del comune di Arese in numeri:

  • Totale entrate tributarie: 12.618.000,00 euro
  • Totale entrate extratributarie: 3.700.380,00 euro
  • Totale entrate in conto capitale: 1.562.867,00 euro
  • Totale spese correnti: 17.016.367,84 di cui 1.882.340,00 di istruzione, 2.290.463,70 politiche sociali, 987.228,40 Politiche culturali, 262.606,00 giovani, sport e tempo libero, 789.895,00 ordine pubblico e sicurezza
  • Totale spese per investimenti: 1.712.145,42 euro.

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

10/01/2024