Questo sito utilizza solo cookie tecnici e analytics di terze parti che rispettano i requisiti per essere equiparabili ai cookie e agli altri identificatori tecnici.
Pertanto non è richesta l’acquisizione del consenso.

Informativa Chiudi

Sono bravo con la lingua

Venerdì 12 aprile all'Agorà lo spettacolo "Sono bravo con la lingua. Una storia di fonemi, idiomi, linguistica e computer", dedicato alla profondità del linguaggio umano, patrimonio condiviso da tutti, eppure differente sotto molteplici aspetti.

Data:

venerdì 12 aprile 2024

Visualizzazioni

58 -

Tempo di lettura:

2 min

Cos'è

Venerdì 12 aprile 2024, alle 21:00, Antonello Taurino si esibirà al Centro civico Agorà con lo spettacolo “Sono bravo con la lingua. Una storia di fonemi, idiomi, linguistica e computer“, dedicato alla profondità del linguaggio umano, patrimonio condiviso da tutti, eppure differente sotto molteplici aspetti.

Di e con Antonello Taurino, scritto con Carlo Turati.
Una produzione Teatro della Cooperativa.

Lo sapete che i Kuuk Thaayorre non hanno parole per distinguere destra e sinistra? Che i Piraha non ne hanno per i numeri? Che i finlandesi nella loro lingua non marcano il genere, ma hanno un termine per la distanza che una renna può percorrere senza fermarsi? Al momento, gli studiosi concordano nel dire che le più innovative tecnologie dei più esperti programmatori, ingegneri e linguisti, riunite insieme, ancora per molto tempo non riusciranno a eguagliare la potenza del miracolo che accade nel cervello di un bimbo quando impara la lingua madre. Nasciamo con una disposizione naturale a parlare, così come il volo per gli uccelli. Come dice Noam Chomsky: “Siamo progettati per apprendere lingue basate su un insieme comune di principi che potremmo chiamare grammatica universale”.

Antonello Taurino tratta argomenti serissimi in modo comicissimo attraverso l’esilarante confessione di un docente di lingue antiche alle prese con la svolta lavorativa più destabilizzante della sua carriera: la possibilità di traferirsi in un’azienda hi-tech della Silicon Valley!

Ingresso libero.

Lo spettacolo fa parte della rassegna teatrale Scenari.

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

09/01/2024